Come ci vedono: Milano e i graffiti secondo Teramo

graziani teramo milano graffiti

A volte può essere curioso leggere come ci vedano gli altri: per esempio come l'amministrazione comunale milanese venga apprezzata altrove, e paragonata addirittura a quella parigina. Dove accade tutto questo? A Teramo per esempio.

Teramo, è in Abruzzo, è un comune stupendo in cui vivono circa 60mila persone - più o meno come a Rho - e a quanto leggo, anche lì sono afflitti dal flagello del XXIesimo secolo: i temibili graffitari

Multe in arrivo per chi non ripulisce dai graffiti e da scritte ingiuriose i muri delle proprie case. Teramo, come gli esempi illustri di Milano e Parigi, costringe i proprietari o gli amministratori di condominio degli stabili a garantire una pulizia periodica delle facciate imbrattate dai vandali

Che messa così fa sembrare la nostra città come linda e pinta, con facciate immacolate e senza tag demenziali ovunque, e amministratori di condominio con la pennellessa in mano. Magari fosse così, mi verrebbe da scrivere alla redazione di TeramoNews, magari. Tutto questo però ha un risvolto positivo: ho scoperto che Ivan Graziani era di Teramo, da lì, la foto sopra.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: