Libri - I bambini alla scoperta di Milano

Scritto da: -

Bambini a MilanoMilano non è una città a misura di bambino. Però con qualche accorgimento potrebbe diventarlo. Questo almeno suggerisce un bel libriccino che ho scoperto giusto ieri (anche se si tratta di una riedizione datata 2007).

I bambini alla scoperta di Milano è un piccolo vademecum illustrato da Lorenzo Terranera e scritto da Monica Burraggi che racconta, come fosse una favola, un’insolita a visita a Milano, guidata da giochi, disegni e narrazioni. Dietro la faccia grigia di Milano, quella che corre sempre, c’è un mondo a portata di bambino dove scoprire un ricchissimo patrimonio di arte, di storia e di curiosità, dal Duomo al Castello Sforzesco, dal Teatro alla Scala alla Pinacoteca di Brera e alla Basilica di Sant’Ambrogio.

Ecco un estratto dalla prefazione del libro scritta da Fulvio Scaparro:

“Me la spasso andando a spasso” . Così diceva il piccolo Fabrizio quindici anni fa a chi gli chiedeva se gli piacesse gironzolare a piedi per la sua città insieme a papà e mamma. Penso con nostalgia a quei tempi, quando andavamo alla scoperta di Milano con i mezzi più lenti che avevamo a disposizione: i nostri piedi, qualche volta una bici e solo quando era strettamente necessario, tram, autobus o la metropolitana. Sono sicuro che se avessimo avuto con noi un libro come questo che avete tra le mani, agile, bene illustrato, pieno di informazioni chiare e giochi divertenti, avremmo apprezzato ancora di più la nostra città. Io, invece, portavo con me una guida voluminosa, piena zeppa di notizie scritte in caratteri fitti fitti, piccolissimi, senza alcuna illustrazione se non qualche mappa.

Quando Fabrizio ci metteva in imbarazzo con domande su Milano alle quali non sapevo rispondere, cercavo in fretta e furia una risposta nella mia guida, ma mentre mi affannavo a trovare la pagina giusta, nel bambino erano già spuntate altre curiosità, altre domande. Ricordo che un giorno decisi di rinunciare del tutto alla guida, inventandomi risposte di fantasia ogni volta che non sapevo che pesci pigliare. Mio figlio si divertiva molto e anch’io con lui. Se oggi sente Milano come la sua città lo si deve anche a quelle allegre passeggiate.
La stessa allegria la ritrovo nelle pagine di questa guida alla scoperta di Milano, perchè è stata scritta e illustrata da chi non ha dimenticato la sua infanzia.

Dalla Prefazione di

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!