Gelo - Sesta vittima fra i senzatetto, tende riscaldate dalla Croce Rossa

Senzatetto

Qualcuno li chiama clochard per sentirli e vi sentirete più in pace con la vostra, perchè chi non conosce la realtà delle periferie francesi ha un'immagine bohemienne di quel mondo. Barbone ormai è un termine da scartare perchè di quelli politicamente scorretti. Senzatetto potrebbe essere il più distaccato. Qualunque termine scegliete la realtà è che in città sono moltissime le persone in seria difficoltà, quelle che non trovano nulla di meglio rispetto ad una scatola di cartone per dormire sotto i portici davanti alle vetrine dei negozi dei saldi.

Il freddo è uno dei nemici peggiori per queste persone, tanto che si era parlato di un progetto di assistenza contro il freddo, ma la notizia della sesta vittima dall'inizio dell'anno fa pensare che il progetto sia tragicamente fallito. Anche Polisblog aveva denunciatà la poca dignità che la politica ha dimostrato nei confronti di questo problema.

Questa volta il Comune corre ai ripari e in collaborazione con la Croce Rossa mette a disposizione delle tende da campo riscaldate per offrire almeno una notte di tranquillità a chi vive per strada. Con ogni probabilità i tendoni saranno montati alle spalle del Duomo e presso l'Arco della Pace.

Foto | Indicius

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: