Anche Albertini sulla strade di De Corato alla Provincia

I maligni - che spesso ci azzeccano - sostengono che ci sia l'ambizione di correre (e vincere) per la presidenza della Provincia di Milano dietro il recente attivismo di Riccardo De Corato. Il vicesindaco, infatti, sta facendo di tutto per conquistare le prime pagine dei giornali e assecondare il suo elettorato: dalla lotta senza quartiere ai writer fino allo sgombero di uno dei centri sociali più apprezzati e meno contestati come il Conchetta.

Sulla strada verso il trionfo personale, il rosso (di capelli e barba) vicesindaco - che, ricordiamolo, è anche senatore della Repubblica - potrebbe trovare oltre al forzista Guido Podestà (sostenuto da Berlusconi e Formigoni) anche un altro uomo di Forza Italia, quel Gabriele Albertini per 8 anni sindaco di Milano. A fare il suo nome (per dividere il fronte Fi?) ci ha pensato Ignazio La Russa, che sta gestendo la trattativa sulle candidature per conto di An. Anche se ormai, visto che dovrebbe nascere il Pdl non si capisce perché discutono ancora i vecchi partiti.

In ogni caso, finché non uscirà il nome definitivo, abituiamoci alla caccia alla visibilità che ha spinto De Corato a scontrarsi frontalmente con la parte di Milano che sta all'opposizione. E che, fino alle ultime iniziative dell'amministrazione comunale, sembrava sparita. Forse dovrebbero ringraziarlo per aver saputo animare nuove manifestazioni anche con questo freddo...

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: