Boss a San Siro updates: l'assessore Terzi valuta una causa al comitato



Trovo interessante la battaglia dell'Assessore Terzi per riportare il Boss a Milano, una strada lunga e tortuosa. Il matrimonio che suggellava Bruce a Milano pareva idilliaco. Quel benedetto/maledetto concerto a San Siro, uno dei suoi tre migliori della carriera, a suo dire. Poi la crisi con l'avviso di garanzia per il suo Promoter e adesso il divorzio con la rinuncia del concerto a Milano. Il corteggiamento di una star è affare lungo, Terzi lo sa. Fiori, inviti e adesso anche l'Ambrogino. Terzi le tenta tutte, anche la candidatura alla massima onorificenza meneghina, "perchè ha fatto vivere emozioni indimenticabili alla città" e invita il Boss a tornare a Milano nel 2010.

Ma non è finita qui, perchè Terzi pare stia valutando una causa legale contro quella quarantina di residenti da cui è partito tutto perchè "bloccare un concerto di Springsteen vuol dire impedire un'operazione importante per la città e un servizio che con i concerti la città vuole offrire" e poi tuoni e fulmini contro il Comitato: "i comitati sono un elemento importante per la nostra città, ma se sono ideologici, come questo, si deve tutelare la molteplicità della città, che oltre al rispetto della tranquillità dei residenti chiede anche servizi e possibilità di divertimento. Trovo intollerabile che 40 persone possono bloccare Milano".

Ne approfitto per chiamare in causa i colleghi di Soundblog che parlano approfonditamente del nuovo, a quanto pare bellissimo, album del boss.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: