Addio Mino Reitano: si spegne nella sua casa di Agrate Brianza

Lo ricorderemo così, mentre intona con le lacrime agli occhi "Italiaaa...Italiaaa...": e adesso Mino Reitano, archetipo del migrante calabro-meneghino - era nato a Fiumara Calabra - con la valigia di cartone, non c'è più, si è spento a 64 anni nella sua abitazione di Agrate Brianza, un luogo che ci ricordiamo solo per un casello, e per i silos della Star.

Era malato da tempo, e c'erano state anche delle polemiche quando l'aveva mostrata, la sua malattia, davanti a tutto il Paese, ma lui era come sembrava. Se la viveva così

con serenita' e ottimismo. Sono sempre stato cattolico e un uomo di fede, non vedo perche' la fiducia in Dio dovrebbe vacillare proprio ora

I funerali verranno celebrati domani nella Chiesa di Agrate alle 15. Di lui, che aveva cantato anche con i Beatles, c'è un bel ricordo su Clandestino Web. Se ne parla anche su Sounsblog.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: