Semafori pazzi: a Milano non c'era il T-Red

Se qualcuno si preparava a contestare una multa per essere passato col rosso a Milano farà meglio a pensarci su un attimo. In molti infatti hanno fatto due più due mettendo insieme due notizie: il record di multe sotto la Madonnina e l'arresto dell'inventore del semaforo intelligente. Per questo scandalo 109 persone sono indagate: 63 funzionari della polizia municipale, tra cui quello di Perugia e di Mogliano Veneto (Treviso), 39 amministratori pubblici e sette amministratori di società private.

A Milano, però, il semaforo intelligente non è mai arrivato. Si affrettano a chiarirlo il vicesindaco Riccardo De Corato e l'assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente, Edoardo Croci.

"Non c’è nessuna correlazione tra le multe elevate dalla Polizia locale a Milano e la tecnologia T-Red. Il Comune di Milano non usa, né mai ha usato la tecnologia T-Red sui propri semafori per sanzionare il passaggio col rosso".

Niente truffa quindi, almeno qui a Milano. L'unica soluzione per evitare le multe è fermarsi al giallo.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: