Tar - Assessore regionale all'ambiente condannato per la villa abusiva

Massimo PonzoniLa notizia risale a qualche giorno fa ma stranamente è passata molto sottovoce, per una serie di cause concomitati. La notizia ha dell'incredibile, ma forse nemmeno tanto visto che in Italia ormai siamo abituati a situazioni al limite del paradosso, ma è confermata da una sentenza del Tar. In breve l'Assessore all'Ambiente della giunta regionale di Lombardia, Massimo Ponzoni, è stato riconosciuto condannato ad abbattere la villetta dove vive a Cesano Maderno perchè costruita su di un terreno non edificabile.

L'esempio non è certo edificante (passatemi il gioco di parole) soprattutto da chi dovrebbe avere la tutela ambientale e il rispetto delle norme come primo punto su cui non transigere. Ovviamente l'assessore è ancora al suo posto, Ponzoni si difende dicendo che si tratta di un piccolo rustico senza valore e Legambiente si pone a capo di una crociata che ne chiede le dimissioni. Ma in Italia non si mai dimette nessuno...

  • shares
  • +1
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: