Atm - Crociata contro le auto in seconda fila

Tram bloccatoNon è certo un periodo di rose e fiori per l'Atm. Le polemiche sull'operato della direzione, i numerosi incidenti avvenuti negli ultimi mesi, i continui scioperi e, ultimo solo per questione di tempo, il Tapiro per le infrazioni compiute dagli autisti dei tram non fanno che gettare benzina sul fuoco delle polemiche.

Intanto però il numero degli utenti cresce e l'azienda, pare, assumerà nuovi dipendenti nei prossimi mesi. Bisogna però ammettere che molti dei disagi che, in un modo o nell'altro, riguardano il mondo di Atm, non dipendono direttamente da Atm. A tal proposito, nel corso della Mobility Conference, il presidente di Atm Elio Catania ha rivolto un appello a chi di dovere perchè si intervenga contro il malcostume tipicamente milanese del parcheggio in doppia fila, o comunque di intralcio alla viabilità dei tram. Sono in media oltre 10, ogni giorno, (3600 solo lo scorso anno) le auto parcheggiate che orstruiscono la normale circolazione dei tram, che ovviamente non possono aggirare l'ostacolo come altri mezzi su gomma.

Per chi non lo sapesse, una macchina che blocca un tram, non solo viene multata per divieto di sosta, ma anche per interruzione di pubblico servizio, con una sanzione calcolata in base al tempo in cui il tram rimane fermo. Catania ha così chiesto un ulteriore giro di vite nei confronti di questo problema, ricordando che 10 tram bloccati significa un bacino di oltre 1.500 utenti che subiranno disagi. Siamo alle solite, il problema è il parcheggio e la soluzione non si troverà.

  • shares
  • +1
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: