Nasce a Milano la Casa dei Diritti. Contro le discriminazioni

Un luogo in cui fare attività di prevenzione e contrasto alla discriminazione di identità di genere e orientamento sessuale.

Dopo il lavoro fatto sul registro delle unioni civili, a Milano nasce anche la Casa dei Diritti: un luogo che ospiterà associazioni e coordinerà le attività di prevenzione e contrasto alla discriminazione di identità di genere e orientamento sessuale.

Nascerà in autunno in uno spazio del Comune e avrà uno sportello interamente dedicato al mondo Lgbt. L'annuncio è stato fatto da Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche sociali, in occasione della "Milano Pride Week" che ha ricevuto il patrocinio del Comune e che si svolgerà questo sabato a partire dalle 16.30.

"Dopo anni di buio e di silenzio la nostra città si conferma laboratorio di diritti civili e punto di riferimento per la lotta alle discriminazioni. Il Comune riconferma il suo impegno a rendere Milano sempre più aperta e attiva nel contrastare ogni forma di discriminazione, anche di genere e di identità sessuale", queste le parole con cui Majorino ha presentato il progetto.

Nel frattempo il registro delle unioni civili sta funzionando a pieno regime: più di 1.300 iscritti tra cui 168 coppie gay.

  • shares
  • Mail