Moratti e la vendita dell'Inter a Thorir: a giorni l'accordo definitivo

Il patron nerazzurro riesce a mantenere il controllo. Il socio indonesiano acquisterà il 40% della società.

Settimana prossima potrebbe esserci l'incontro decisivo tra Massimo Moratti e Erick Thohir, il miliardario indonesiano che vuole tutta l'Inter. Sul tavolo delle trattative, ovviamente, la cessione della società nerazzurra e soprattutto le modalità con cui questa si dovrà realizzare.

Ma a quanto pare la trattativa è già quasi conclusa, e rimangono solo alcuni dettagli da limare. Nel complesso, Moratti riesce a tenere la maggioranza dell'Inter ancora per qualche anno e Thohir riesce a mettere le mani su una quota cospicua, per la precisione tra il 40 e il 45%. Tutti contenti quindi? Sembrerebbe di sì.

Thohir riesce a evitare un ingresso minoritario che non lo appagava, ma soprattutto Moratti guadagna tempo e si assicura una transizione morbida. Tempo necessario anche per testare il futuro proprietario e poter eventualmente stoppare la cessione dell'Inter se l'indonesiano non dovesse dimostrarsi persona affidabile. Visto che, si sa, per Moratti l'Inter non è solo una questione di soldi, anzi.

E per dare una sorta di benvenuto al nuovo azionista, si fa sempre più insistente la voce che vuole proprio un giocatore strettamente legato all'Indonesia come primo colpo dell'estate: si tratta del centrocampista di nazionalità belga, ma di padre nativo di Giacarta, Nainggolan.

  • shares
  • +1
  • Mail