Il Bosco Verticale di Milano riparte

Il cantiere era fermo dal 22 aprile, i lavori dovrebbero essere completati nel giro di sette mesi. Il nuovo quartiere prende forma, ma non senza polemiche.

Mentre Porta Nuova inizia a prendere forma passando, non senza polemiche, dal rendering alla realtà, riparte anche il cantiere del Bosco Verticale in zona Isola. Il tutto si era fermato il 22 aprile, bloccando il "sogno" di Stefano Boeri quando l'impresa che aveva in mano l'appalto - la ZH del Trentino Alto Adige - aveva alzato bandiera bianca di fronte ai troppi debiti.

Due mesi e mezzo dopo le torri alberate possono ripartire: il tribunale di Bolzano ha messo d'accordo la proprietaria Hines e la ZH e il contratto è stato risolto. Adesso l'appalto è in mano alla onnipresente Colombo Costruzioni, che ha già fatto rientrare in cantiere operai e ingegneri per "verficare lo stato delle opere, lo sviluppo dei progetti costruttivi, l'emissione ordini per la fornitura dei materiali e la sistemazione logistica, con l'obiettivo di riprendere le operazioni a pieno regime nelle prossime settimane".

La promessa è che il tutto sarà pronto nel giro di sei/sette mesi, vedremo. Quel che è certo è che la zona supercool di Porta Nuova sta iniziando a ingranare: hanno aperto i negozi di Muji, Grom e Sephora. Aprirà a breve anche lo showroom da 1.800 metri quadri di Alexander McQueen che va ad aggiungersi al negozio Esselunga che dovrebbe essere inaugurato entro fine dicembre. Oltre a questi anche saranno presenti in piazza Gae Aulenti anche Only the Brave di Renzo Rosso (fondatore della Diesel) e Costume Nation di Carlo ed Ennio Capasa.

E insomma dalle parti di Hines Italia, che sta dietro a tutto, c'è parecchia soddisfazione: "Continua lo sviluppo di un nuovo polo della moda, del design e della cultura che prevede negozi, showroom, ristoranti, caffè, gallerie d'arte e laboratori culturali per oltre cinquanta spazi e un totale di 15 mila metri quadri". Tutto bello, tutto molto alla moda; anche se i residenti storici del quartiere continuano a guardare tutto questo con parecchio disillusione e perplessità. Che hanno preso vita nel libro Fight-specific Isola.

Immagine | Stefano Boeri Architetti

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: