Pisapia al governo: 'Basta tagli da Roma: comuni pronti a iniziative eclatanti'

Un taglio di fondi di altri 80 milioni di euro che porterebbe "conseguenze molto gravi". Oggi il vertice dei sindaci lombardi per decidere le mosse contro il governo.

Un ultimo colpo, che porterebbe "conseguenze molto gravi", tuona l'assessore Francesaca Balzani. Una scure che si abbatte sui fondi necessari ad erogare servizi di pubblica utilità, che rincorrono la strada dell'equità sociale.

In pratica il governo ha minacciato di non trasferire sui municipi l'Imu versata a giugno, quella dei fabbricati commerciali. L'Imu, da ricordare, è un'imposta municipale, necessaria a far funzionare proprio i servizi ai cittadini. Una situazione di allarme che preoccupa moltissimo i sindaci lombardi, Pisapia in testa.

Una mazzata che arriva alla vigilia della settimana in cui la maggioranza deciderà i rincari delle tariffe, a partire dagli abbonamenti Atm. Rincari che potrebbero non bastare a mettere in ordine i conti disastrati del Comune.

Oggi, durante il vertice, il Sindaco ha ribadito una posizione molto dura nei confronti del Governo:

Siamo arrivati al punto di non ritorno, dobbiamo dire con forza che noi non ce la facciamo più. Il governo deve rendersi conto della situazione in cui versano i comuni italiani e deve ascoltare le nostre proposte di buon senso. Altrimenti ci sarà una presa di posizione eclatante da parte dei sindaci.

  • shares
  • +1
  • Mail