Moratti: Le strade della paura

Letizia Moratti Sindaco di Milano

Il Sindaco di Milano, Letizia Moratti, è uscita dal suo ufficio di Via Durini e ha deciso di andare a verificare con i suoi occhi la situazione del degrado e della pericolosità di alcune zone di Milano durante la notte. Dopo il suo tour del degrado ha spiegato così questa decisione: ''In campagna elettorale i cittadini mi avevano spesso sollecitato ad andare di persona vedere di notte le zone a rischio, quelle piu' problematiche e cosi' ho fatto, cominciando dalle strade che mi erano state segnalate - ha spiegato il sindaco -. Purtroppo effettivamente ho constatato, camminando per strada o girando in macchina di notte, che in queste zone ci sono episodi di spaccio, di prostituzione, sono zone nelle quali mi rendo conto e' molto rischioso pensare di poter passeggiare tranquillamente''.
Dopo il suo tour, Letizia Moratti ha tracciato una mappa delle zone invivibili della città: per la prostituzione e lo spaccio viale Monza, Porpora, Piazzale Lagosta, Stazione Centrale, per la difficolta' a poter girare viale Padova, per la presenza di prostituzione transessuale via Novara.
Ma in una sola notte, una persona della Milano bene abituata a non andare più in la della circonvallazione dei navigli, una persona che non ha alcun tipo di esperienza sul territorio se non nei salotti della buona borghesia, che cosa può capire? Certo, va in giro e vede delle cose, ma le vede soltanto non le può capire in una notte. Voi che i problemi li conoscete da sempre, e non perché avete fatto un tour guidato, quali pensate che siano i reali problemi delle zone di Milano?

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: