Expo 2015: il biglietto costerà 39 euro

Ma ci saranno agevolazioni per bambini e famiglie. Obiettivo: 20 milioni di visitatori e 24 milioni di ticket venduti.

Ancora non si sa se per l'Expo 2015 sarà pronta la Rho Monza, ma già si sa quanto costerà il biglietto. Non pochissimo: 39 euro. E pensare che per riuscire a contenere il prezzo al di sotto dei 40 euro si è pure dovuto strappare al governo uno sconto sull'Iva.

Sconto che ha permesso di far scendere al 10% l'imposta sul biglietto e tenere così il costo in linea con i grandi parchi divertimento italiani (ma non credo che i bambini insisteranno così tanto per visitare un'esposizione universale retaggio ottocentesco). Questo per quanto riguarda il prezzo intero, perché mediamente si calcola che dovrebbe aggirarsi sui 22 euro grazie alle varie combinazioni: tagliandi scontati per bambini e famiglie, gli abbonamenti e le diversificazioni in base all'orario.

Proprio sull'aspetto delle fasce d'orario si punta molto, allo scopo di far visitare l'esposizione anche a chi non è interessato ai padiglioni dei vari stati. Ragion per cui dopo le 19 la vera attrazione saranno i ristoranti messi in piedi dalle nazioni ospite che si affacciano sul viale centrale e gli spettacoli che saranno organizzati. Una notte a Rho-Pero, chi l'avrebbe mai detto.

L'obiettivo è sempre quello: 20 milioni di visitatori e 24 milioni di biglietti con gli ingressi multipli. Per un totale di 456 milioni di euro di ingressi solo dai ticket. Obiettivo ambizioso e rischioso, perché se l'Expo spesso è andato alla grande (vedi Shanghai nel 2010: 70 milioni di visitatori), altre volte è stato un flop pesantissimo da 30 milioni di euro di conti in rosso (vedi Saragozza 2008). Per evitare un disastro del genere scenderà in campo anche la Coop, che inizierà a vendere nei suoi 1.500 supermercati il primo milione di biglietto. Fatto questo, ne mancheranno solo 23 milioni.

  • shares
  • +1
  • Mail