OccupaMI, successo per il bando: 540 persone hanno trovato lavoro

Si tratta di 489 posti a tempo indeterminato e 51 a tempo determinato

Sono stati resi noti i risultati del bando OccupaMI di Comune e Camera di Commercio di Milano: 540 persone hanno trovato lavoro (489 a tempo indeterminato e 51 a tempo determinato). Di queste, 305 persone sono state assunte in micro-imprese, 190 in piccole imprese e 45 in medie imprese. In particolare 185 sono state impiegate in start-up, 72 sono over 45 e 172 sono i laureati. Inoltre per 263 assunti si tratta del primo impiego.

L'assessore alle Politiche del lavoro Cristina Tajani ha spiegato:

"La risposta delle aziende è stata alta, segno che l’intervento dell’Amministrazione a sostegno dell’impiego rappresenta una leva importante per la creazione di nuove opportunità di lavoro. Significativi sono i 185 posti creati all’interno delle start up, realtà che rappresentano un importante investimento nel tessuto economico e produttivo del territorio, ma particolarmente provate dalla crisi in atto. Le premialità per le start up previste dal bando hanno consentito nuove assunzioni altrimenti insostenibili. In due edizioni il bando OccupaMi ha consentito di stabilizzare o assumere oltre mille persone"

Il bando OccupaMI, giunto alla seconda edizione, ha messo a disposizione delle PMI già esistenti o le già citate start up (ovvero le nuove imprese registrate da meno di 48 mesi) 2,5 milioni di euro per favorire l'occupazione.

Pier Andrea Chevallard, segretario generale della Camera di commercio di Milano, ha precisato:


"La Camera di Commercio, insieme al Comune, sostiene l’occupazione in questo difficile periodo di crisi economica. In quest’ottica è stato concepito questo bando che aiuta chi è in cerca di un’occupazione o vuole stabilizzarla, così come chi necessita di investire in capitale umano per essere competitivo"

Le imprese, per accedere ai contributi, al momento della presentazione della domanda avevano già effettuato l'assunzione o si erano impegnate ad effettuarla entro 60 giorni dall'assegnazione.

357 sono state le imprese di Milano (di cui 110 in città), 12 quelle di Sesto San Giovanni, 12 di Rho, 7 di Trezzano e Cernusco e 6 di Melegnano e Abbiategrasso.

  • shares
  • +1
  • Mail