Sono 19.800 i nuovi metri quadri di verde ‘adottati’ dai milanesi

Sono 19.800 i metri quadrati in più che da agosto 2012 ad oggi sono stati ‘adottati’ dai milanesi, grazie a 63 nuove richieste di collaborazione arrivate al Comune di Milano nell’ambito dell’avviso pubblico ‘Adotta un’aiuola’

Il bando partecipativo "adotta un'aiuola" è entrato nel cuore dei milanesi. Dati alla mano sono sempre più i cittadini che decidono di darsi da fare in prima persona per rendere la città più bella e vivibile. Un rinnovato senso civico che passa dal decoro delle aree verdi, spesso lasciate all'incuria.

I numeri sono davvero incoraggianti. Ad oggi su 351 contratti di collaborazione (267) e sponsorizzazione (84), per un totale di 246.400 metri quadrati di verde ‘adottato’. Il bando ‘Adotta un’aiuola’ ha cadenza bimestrale e permette di scegliere tra numerose aree verdi: dalle grandi aree (i parchi) alle piccole aiuole davanti a casa, le aree gioco, le aree cani e le aree sportive presenti nel verde comunale (come i campi bocce, basket, calcio e tennis).

Partecipando all’avviso pubblico si può scegliere, per 1, 2 o 3 anni, in linea di massima, tra la possibilità di provvedere alla sistemazione e/o manutenzione di un’area direttamente con il proprio lavoro, oppure sostenere economicamente l'opera tramite sponsorizzazione (come già avveniva).

Discorso diverso per Piazza Duomo, salotto della città., anch'esso tra le aree adottabili. Nello specifico si tratta degli spazi verdi che si trovano dietro la statua a Vittorio Emanuele, soggetti a vincolo diretto monumentale. Tra ottobre e novembre sarà possibile presentare i propri progetti per prendersi cura delle aiuole di Piazza Duomo a partire da gennaio 2014 per tre anni. Il Comune, ci tiene a specificare:

Prenderà prevalentemente in considerazione le soluzioni progettuali che prevedano il posizionamento di alberi di seconda e terza grandezza. Le domande potranno essere presentate dal primo ottobre al 30 novembre 2013. A dicembre, poi, una commissione tecnica, che coinvolge anche la Soprintendenza ai Beni Architettonici e del Paesaggio, valuterà e formalizzerà il nuovo contratto.

La nuova procedura per la sponsorizzazione di aree verdi è consultabile sul sito del Comune alla voce ‘adotta il verde pubblico‘.

  • shares
  • +1
  • Mail