Nuovo Smeraldo: Adriano Celentano smentisce la sua partecipazione all'inaugurazione

Il Molleggiato replica alla notizia apparsa oggi sul Corriere della Sera

Jamais: Adriano Celentano ha smentito "categoricamente" la notizia circolata oggi secondo cui a novembre inaugurerà il Nuovo Smeraldo di proprietà di Eataly.

Il suo ufficio stampa ha precisato che la notizia

basata sulle sorprendenti dichiarazioni degli stessi proprietari di Eataly, è totalmente infondata anche perché Adriano Celentano è contrario a progetti in cui la musica sarebbe penalizzata in un contesto in cui gli elementi principali, come in questo caso la ristorazione e la commercializzazione di prodotti alimentari, sono altri

Ma non solo la musica ci perderebbe, a ben vedere: con la chiusura del Teatro Smeraldo, e la successiva vendita, qualcuno ha già perso.

Ha perso la città di Milano, che non avrà più uno dei suoi palcoscenici principali.

Ha perso il mondo del teatro, avendo dovuto cedere il passo all'ennesimo tempio del commercio. Con tanto di, citiamo un articolo del Corriere di qualche settimana fa,

"più livelli di ristorazione, due aule di studio con cucina, due senza cucina"

Presente, quasi a mo' di 'contentino',

"un palcoscenico circolare verde sul quale si esibiranno giovani musicisti. Collaborerà Giammario Longoni ex patron dello Smeraldo. Ogni sera un attore famoso certificherà che il 'pranzo è servito'. Primo maggiordomo, Giacomo del celebre Trio. In vetrina la tradizione del teatro settecentesco italiano: dove si mangiava, si assisteva alle rappresentazioni e si godeva. Il cibo come volano del gusto, allargato ad altri sensi"

Ma, decisamente, non sarà mai la stessa cosa.

Foto | Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail