Test d'ingresso università 2013: nelle facoltà scientifiche ed economiche al via i corsi di recupero

Intanto 27mila studenti delle superiori (uno su tre) dovranno affrontare gli esami di riparazione

I test d'ingresso, ostacolo che moltissimi neodiplomati dovranno superare prima di iscriversi all'università, sono alle porte (quelli stabiliti a livello ministeriale - Veterinaria, Professioni Sanitarie, Medicina, Odontoiatria e Architettura si svolgeranno il 3, 4, 9 e 10 settembre).

Ma c'è un altro spauracchio: la matematica.

La materia, secondo quanto leggiamo su Repubblica, sarà oggetto infatti, in molti atenei, di corsi intensivi, che si svolgeranno nelle prossime settimane.

Massimo Saita, presidente della scuola di Economia e statistica della Bicocca, ha spiegato:

"Ai nostri test generalmente passa il 50 per cento degli studenti. Il punto critico è senza dubbio la matematica, anche se il livello di difficoltà è da quarta liceo"

Andrea Zanchi, presidente della Scuola di Scienze, ha aggiunto:


"Ci rendiamo conto che quello della matematica è uno dei principali scogli perché per molti dei giovani che vengono agli open day è una delle principali preoccupazioni. Del resto, è il linguaggio che sta alla base delle materie che studiamo e i nostri studenti devono conoscerla"

Intanto chi frequenta ancora le scuole superiori dovrà affrontare gli esami di riparazione, per recuperare i cosiddetti 'debiti'. L'Ufficio scolastico territoriale ha reso noto, come leggiamo sul Corriere, che si tratta di oltre 27mila ragazzi, il 30 per cento dei 90mila iscritti nelle scuole superiori di Milano e provincia.

Al Liceo Classico Parini gli esami inizieranno il 2 settembre, al mattino con le prove di matematica, fisica e scienze, mentre quelle di latino e greco si terranno nel pomeriggio. Lo stesso giorno anche al Berchet si terranno gli esami (matematica e inglese), così come al Liceo Scientifico Volta (latino e disegno).

Foto | Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail