Atm prepara la rivoluzione tessera magnetica

RicaricaMi: la tessera magnetica che sostituirà i biglietti cartacei


A Londra si chiama Oyster Card, la carta ricaricabile che di fatto ha sostituito i singoli biglietti. Anche Atm ha lo stesso obiettivo. Partita la campagna promozionale, da inizio luglio l'Atm ha distribuito gratis oltre 32 mila tessere sulle quali i passeggeri possono caricare biglietti, carnet, abbonamenti giornalieri.

In realtà la tessera ricaricabile esiste da anni, ma nelle passate gestioni Atm è stata uno strumento largamente sottoutilizzato. Si chiama «RicaricaMi» e la usano già 85 mila passeggeri con un doppio vantaggio: risparmio per l'utente e per l'azienda, che elimina i costi di carta e distribuzione. In futuro - Atm sta valutano - usarla darà diritto ad una qualche forma di incentivo: sconto sul costo dei biglietti o di promozioni su altri servizi (il bike sharing, ad esempio) per chi li acquisterà con la tessera elettronica.

Insomma, la rivoluzione è partita per adeguarsi agli standard delle più evolute capitali europee. Attualmente costa 2,50€, vale 4 anni, è senza foto e non è nominativa. Si può ricaricare la tessera presso gli ATM Point, i distributori automatici presenti in tutte le stazioni della metropolitana, presso i 500 parcometri presenti a Milano e presso le rivendite autorizzate situate in superficie. Qui trovate tutte le info.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: