Il mercato a chilometri zero di QT8 non si farà

La società che aveva vinto l'appalto si è tirata indietro. Adesso si spera in un nuovo bando.

L'idea non era male: sostituire il mercato coperto di QT8 con un mercato interamente incentrato sui prodotti a chilometri zero. La cosa era allo studio da almeno un anno e mezzo, il bando già fatto e assegnato e per lungo tempo se n'è parlato come se la sua nascita fosse certa.

E invece non andrà così: la Magico srl, la società che si era aggiudicato l'appalto, ha fatto bruscamente marcia indietro proprio questo agosto, dichiarando di non essere in grado e di non voler andare avanti nel progetto. Una situazione pessima, visto che numerose attività commerciali si erano già spostate proprio per lasciar spazio ai lavori (che avrebbero dovuto essere) imminenti.

Di chi è la colpa? Difficile a dirsi, ma secondo il consigliere di zona 8 Enrico Fedrighini (Verdi) "sono state chiuse le porte in faccia ai gruppi di acquisto solidale e non è stato coinvolto appieno il quartiere", queste le parole dette a Repubblica, che fanno pensare a un lavoro per il quartiere e usando lo slogan dei chilometri zero in cui però chi queste cose le conosce a fondo non ha trovato spazio.

Adesso si spera che il Comune lanci un nuovo bando, prendendo in considerazione le critiche mosse dalla società che l'aveva già vinto e che poi aveva dovuto rinunciare per le complicazioni burocratiche e per i costi aggiuntivi della ristrutturazione.

  • shares
  • +1
  • Mail