Il Comune sperimenta un "super asfalto"

Parte il 9 settembre un'ulteriore sperimentazione di materiali innovativi per la riasfaltatura della strade. La nuova operazione sarà effettuata nella corsie preferenziali di viale Cassala e viale Liguria

Parte il 9 settembre una nuova sperimentazione di materiali innovativi per la riasfaltatura della strade. I nuovi prodotti verranno usati per la riasfaltatura nella corsie preferenziali di viale Cassala e viale Liguria, due arterie che subiscono forti flessioni soprattutto in prossimità delle intersezioni a causa del passaggio dei mezzi pubblici: chi, come noi, usa tanto le due ruote avrà notato come tali preferenziali siano segnate da buche e da asfalto sbriciolato. Il peso dei mezzi pubblici, soprattutto in prossimità delle fermate e degli incroci, crea forti avvallamenti che, con il freddo e il maltempo, si riducono in voragini pericolosissime.
Questo nuovo asfalto dovrebbe garantire una maggiore tenuta nella carreggiata.

L'ufficio tecnico del Comune, dopo numerose ricerche di mercato, ha scelto questo prodotto che rende più resistente la pavimentazione di superficie e garantisce ottimi risultati in termini di durabilità, stabilità e sicurezza. Altre caratteristiche sono la stabilità e la capacità di resistenza a eventuali deformazioni della pavimentazione, spesso sollecitata da particolari carichi come quelli dei mezzi pesanti.

Il Comune di Milano ha già effettuato un'altra sperimentazione in via Lulli, una strada attraversata da binari tranviari ormai vecchi che, trasmettendo le vibrazioni del mezzo pubblico alla pavimentazione, rappresentano il motivo principale del dissesto delle strade. Lo scorso giugno sono stati riasfaltati due tratti di circa 250 metri quadrati della carreggiata con materiale innovativo che, non aderendo ai pneumatici, consente di evitare lo sgranamento e la dispersione della graniglia sul manto stradale.

Il costante controllo e monitoraggio da parte del personale tecnico del Comune ha consentito di vedere il comportamento del prodotto, per poter effettuare eventuali correzioni mirate ad ottenere il migliore risultato possibile.
La prova del nove ci sarà durante il prossimo inverno con piogge e nevicate che sono il peggior nemico dell'asfalto milanese. Staremo a vedere se questi prodotti manterranno le loro promesse.

  • shares
  • Mail