A Milano le olimpiadi del 2024? Maroni lancia la sfida

Maroni lancia Milano come candidata italiana alle Olimpiadi 2024

E' bastato che Letta auspicasse una candidatura italiana per le Olimpiadi del 2024, dopo l'investitura a Tokio per il 2020, che i politici lombardi hanno subito colto la palla al balzo.

Dalla Regione si è alzato subito un coro univoco: candidare Milano, anche in virtù delle infrastrutturae costruite per Expo 2015. Portavoce dell'idea non poteva che essere il governatore Maroni in aperta competizione con la città che ha dovuto rinunciare alle Olimpiadi 2020 per amara decisione del fu presidente del Consiglio Monti.

L’ipotesi di un’olimpiade italiana, secondo il governatore: «Potrebbe essere una straordinaria occasione per Milano». Già, la capitale "morale" di Milano che può contare su infrastrutture e spazi già disponibili: «Abbiamo la straordinaria occasione di utilizzare l’area Expo dopo l’Expo, per fare la cittadella olimpica dello sport, una struttura che serve a Milano e anche alla Lombardia. Qualche idea c’e già. Vedremo».

L'idea c'è già? Maroni si riferisce alla possibilità della costruzione di uno stadio nell'area della Fiera, ipotesi senza nessun riscontro oggettivo. Tempo fa il presidente Moratti, in questo senso, ha preferito rimandare la decisione della costruzione di uno stazio dell'Inter a tempi migliori.

Milano si appresta duqnue ad una battaglia con la Capitale? In questo senso garantire una continuità alle infrastrutture di Expò per un altro grande evento garantirebbe maggiore appeal alla città meneghina, ma si trata di un ipotesi.

In ogni caso la candidatura ufficiale passa per voce del sindaco. Una scelta che implicherebbe strategie condivise e accordi a livello nazionale. Pisapia farà il salto? Potrebbe, magari come ultimo colpo elettorale in vista della chiusura del suo mandato.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: