Piste ciclabili a Milano: partono i lavori in viale Tunisia

Il 15% della mobilità urbana è su due ruote. Con una crescita del 35% in dieci anni.

Le due ruote sembrano essere diventate un tema molto sentito dai milanesi, e non c'è dubbio che siano stati due i fattori fondamentali per far riscoprire le biciclette: la crisi con la conseguente corsa al risparmio, e il bikesharing, che ha offerto un nuovo modo di fruire la bici che tutto sommato è piaciuto parecchio, visti i numeri registrati dal servizio (a proposito di numeri, è online il sito "pedalami" con tutte le cifre sul BikeMi).

Ma siccome sulla questione bike sharing si messi i carri davanti ai buoi, offrendo un servizio del genere prima che le piste ciclabili fossero a disposizione, il Comune sta da un po' di tempo a questa parte correndo ai ripari, in modi più o meno fantasiosi e più o meno riusciti. Dopo il progetto per le piste ciclabili in Corso Sempione, arrivano anche quelle in Viale Tunisia.

I lavori partiranno a ottobre: due corsie dedicate alle biciclette, in sede protetta, monodirezionali lungo entrambi i lati della carreggiata. Il percorso ciclabile andrà a collegare corso Buenos Aires ai tracciati già esistenti di via Vittor Pisani e al nuovo tracciato da piazza san Gioachimo a Porta Garibaldi. Dopodiché si proseguirà sempre in quella zona creando una pista che da Corso Venezia porti in San Babila.

D'altra parte è inevitabile investire su questo aspetto della mobilità, rendendo le biciclette non solo facilmente reperibili, ma davvero utilizzabili da tutti, e non solo da coraggiosi kamikaze che si lanciano nel traffico. Ma forse questo è lo stereotipo del ciclista milanese dieci anni fa, visto che dal 2003 a oggi il numero di chi usa la bici a Milano è aumentato del 35%, col che il 15% della mobilità urbana oggi corre su due ruote. Sarebbe interessante capire quanta parte di questo 15% utilizza il marciapiede per muoversi in bicicletta (stando più al sicuro, ma beccandosi insulti quotidiani). E voi, andate in bici sul marciapiede? C'è una settimana di tempo per rispondere al sondaggio.

  • shares
  • +1
  • Mail