Atm - Verso l'assunzione di personale non italiano?

Atm elettricista

Non si sono ancora placate le polemiche nei confronti delle dichiarazioni di alcuni esponenti della Lega sull'opportunità di realizzare vagoni dei mezzi dell'Atm che un altro tema legato al mondo degli stranieri ritorna agli onori della cronaca. Questa volta il protagonista della vicenda è un ragazzo di nome Mohamed che vorrebbe fare l'elettricista ma che per le sue origini marocchine non può diventa una notizia di rilievo.

Un regio decreto risalente al 1931 infatti nega la possibilità a persone non italiane, o europee, di lavorare per i Trasporti Milanesi. Una legge antica, antiquata e profondamente discriminatoria, scritta nel pieno del regime fascista ed espressione di una politica che ha fatto il suo tempo.

Il sogno di Mohamed però potrebbe sembrare una stramba idea, ma è la dimostrazione che a fronte di quel mondo extracomunitario "cattivo" che qualcuno ostenta particolarmente negli ultimi tempi, esiste una maggioranza silenziosa di lavoratori e di ragazzi che semplicemente vorrebbero lavorare ma si trovano ostacolati da leggi antiquate. Questa volta però Mohamed ha fatto ricorso al Tribunale del lavoro e le prime reazioni dell'azienda sembrerebbero favorevoli, lo stesso Elio Catania ha definito il Regio Decreto come superato e antistorico.

Foto | Mondotram

  • shares
  • +1
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: