Bollette e certificati, tutto alle Poste: la rivoluzione parte da Milano

Alla posta, per una bolletta, il passaporto, e già che ci siamo anche per un certificato di residenza. Oggi si può, chiosa trionfalmente la Moratti "Milano è la prima città al mondo". In pratica è una piccola rivoluzione che consentirà di risparmiare tempo (e denaro). I cittadini residenti nel Comune di Milano, ma entro luglio il servizio sarà esteso a tutta Italia, potranno richiedere e ritirare i certificati comunali anche all'ufficio postale, senza doversi recare agli sportelli comunali.

Sono 79 gli uffici postali della città e 123 in provincia dotati di "Sportello amico" per richiedere e ricevere certificati anagrafici (residenza, stato di famiglia, cittadinanza, stato libero) e di stato civile (nascita, matrimonio, decesso). Il servizio è garantito al pubblico anche il sabato e in alcuni uffici fino ore 19. Qui potete consultare quello più vicino a casa vostra.

E gli internauti, internet e la rivoluzione digitale? I certificati si potranno richiedere anche online e via mail con possibilità di stampa cartacea del documento allo sportello postale. A breve sarà anche possibile richiedere la certificazione attraverso il telefono fisso, a voce o via fax, e mediante telefono mobile, con un sms o a voce. Per avere maggiori informazioni sul servizio i cittadini possono chiamare l’infoline del Comune di Milano al numero 02.02.02 oppure il numero verde di Poste Italiane 803.160.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: