San Vittore: un detenuto chiede di essere rilasciato per condizioni disumane

Detenuto per custodia cautelare denuncia: "Viviamo in condizioni disumane". E l'avvocato chiede la scarcerazione dopo l'intervento del presidente Napolitano sull'amnistia


Una questione scottante quella del sovraffollamento delle carceri. Il giorno dopo la dichiarazione del Presidente Napolitano che chiede al parlamento di approvare l'amnistia per arginare l'emergenza in Italia, uno dei detenuti di San Vittore, un egiziano di 28 anni, Hassan H., attraverso il suo avvocato Mauro Straini, chiede la revoca della custodia cautelare a causa delle condizioni disumane di carcerazione "in violazione del Codice di procedura penale, della Costituzione e delle indicazioni provenienti dall'Europa, dove l'Italia è già stata condannata".

San Vittore è uno dei peggiori carceri italiani. Ci sono 1.592 detenuti stipati in celle di 2,5 per 4,5 metri, con tre letti a castello, fino a 6 persone per cella. Intanto il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, annuncia che entro fine mese è prevista l'apertura di nuovi padiglioni carcerari a Cremona, Pavia e Voghera. E questo consentirà di trasferire almeno 300 detenuti da San Vittore.

Nel 2009 Giuseppe Grechi, nel suo intervento per l'inaugurazione dell’anno giudiziario dei penalisti ebbe a dire: “Al carcere di San Vittore si esercita la tortura, perché dove si tengono otto persone in una cella dove sei persone stanno sui lettini e due alternativamente in piedi, credo che questo sia una tortura".

Tornando al "caso Hassan", l'avvocato nell'istanza di scarcerazione si richiama all'articolo 27 della Costituzione ("le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato"). Sarà un casus belli? Staremo a vedere. Intanto in subordine, la difesa chiede che la questione venga sollevata di fronte alla Corte costituzionale. La foto in alto è parte della mostra San Vittore, Custodiscili. A cura di Roby Schirer che per 12 anni ha frequentato i raggi del carcere.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: