Sciopero Atm Milano: venerdì 18 ottobre si fermano i mezzi pubblici

Sindacati di base in agitazione per lo sciopero nazionale. Tram, bus e metro si fermano dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.

Sciopero generale e nazionale venerdì 18 ottobre e quindi sciopero anche per quanto riguarda i mezzi pubblici Atm. Prima che si generi troppa ansia è però giusto dire che la giornata di mobilitazione è stata indetta dai soli sindacati di base e quindi Usb, Cobas, Cus. Le tre sigle maggiori - Cgil, Cisl e Uil - ne restano fuori, ragion per cui se qualche disagio comunque ci sarà è facile immaginare che la città non rimarrà bloccata.

Questa la comunicazione ufficiale sul sito di Atm:

Per venerdì 18 ottobre le organizzazioni sindacali AL COBAS/CUB TRASPORTI e USB Lombardia Trasporti hanno proclamato uno sciopero Generale Nazionale del trasporto pubblico locale di 24 ore con modalità che variano da città a città. A Milano l’agitazione è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.

Tram, bus e metropolitana andranno quindi un po' più a singhiozzo, per uno sciopero di protesta "contro le drastiche ricette del FMI, della BCE e dell’Unione Europea che in nome della stabilità monetaria impongono al nostro paese rovinose politiche sociali". Sciopero nazionale, quindi, che a Milano provocherà disagi anche per i pendolari Trenord (dalle ore 21.00 di giovedì 17 ottobre alle ore 21.00 di venerdì 18 ottobre 2013) e per chi deve prendere aerei a Malpensa e Linate, vista anche l'agitazione dei dipendenti Enac e Sea Holding.

  • shares
  • +1
  • Mail