Monluè: confermata la chiusura. L'Arci insorge.



Purtroppo i sentori c'erano già. La Roda Da Vida, la manifestazione che inaugurava la stagione estiva alla Cascina Monluè, aveva trovato una nuova location a Sesto. Ora lo spazio della Cascina rimane chiuso, morto, inutilizzato. Un luogo simbolo dell'aggregazione estiva a Milano, uno spazio suggestivo dove le manifestazioni si susseguivano da giugno a settembre, a prezzi accessibili a tutti, rimarrà inattivo. Un luogo che molti milanesi hanno a cuore. Motivazioni? Le solite.

Già l'anno scorso molti dei concerti erano saltati, sempre per i soliti motivi, disturbo della quiete pubblica, e varie. Per il 2009 le condizioni per usufruire dello spazio, decibel, numero di giorni, orari, imposte dal Comune e dall'Arpa hanno portato a una scelta drastica, l'annullamento. L'Arci, che gestiva lo spazio, dichiara che non ha nessuna intenzione di abbandonare la battaglia su Cascina Monluè e, più in generale, sugli spazi liberi per la promozione della cultura, a basso costo, accessibile per tutti.

Stiamo organizzando una giornata, a luglio, presso la Cascina, dove chiamare a raccolta tutti coloro che la amano: artisti, soci, spettatori e artigiani. Basterebbe poco, qualche investimento pubblico per mettere in "sicurezza acustica" la Monluè e i suoi pochi e gentili abitanti. Non sono certo loro che non la vogliono.

Strano che su Facebook nessuno abbia pensato ad una petizione.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: