Torna la Notte dei Senza Dimora sabato 19 ottobre

Una giornata con e per i senza tetto. Invito a portare indumenti e coperte e, volendo, a dormire, per una notte, per strada.

Da qualche anno ci piace segnalare questa bella iniziativa, la “Notte dei senza dimora”, giunto alla sua quattordicesima edizione. Come negli anni passati propone una dormita sotto le stelle in segno di solidarietà con chi non ha dimora, ma non solo. Perchè:

Finché ci sarà gente costretta a dormire per strada, senza un tetto per ripararsi dalla pioggia o dal freddo, la città ha un problema. La città, non solo i senza dimora: perché c’è uno squilibrio evidente fra gli sprechi, in certi settori, l’insufficienza di servizi essenziali e la non conoscenza di quelli esistenti.

Così, in Piazza Santo Stefano, sabato 19 ottobre dalle ore 16, parte la Notte dei Senza Dimora, evento che mira a sensibilizzare la cittadinanza e le istituzioni sul problema dell’emarginazione sociale e delle persone senza dimora. L’evento è organizzato da Insieme nelle Terre di Mezzo Onlus che coordina numerose associazioni di volontariato attive sul territorio. Quest'anno è stato molto più difficile del solito:

La crisi c’è e si fa sentire. Quest’anno, la mancanza di finanziamenti non ci ha permesso di noleggiare un palco per lo spettacolo in piazza e di fare una minima campagna di comunicazione. Ma la Notte si farà, comunque. Le associazioni si sono autotassate per poter coprire le spese vive ineliminabili. Sta a ciascuno, nell’ambito delle sue possibilità, farsi diffusore virale dell’annuncio per sensibilizzare quante più persone è possibile ai problemi dei senzatetto.

L’avvio all’evento sarà dato dalla biciclettata che partirà dal dormitorio di viale Ortles alle ore 17 e raggiungerà Piazza Santo Stefano. In piazza però già a partire dalle 16.00 ci sarà un laboratorio di maglia ed uncinetto per realizzare sciarpe e cappelli da donare ai senza dimora. La serata rappresenta un momento di confronto fra i cittadini e le associazioni che si occupano di assistenza e reinserimento di persone in difficoltà, per informarsi e offrirsi come volontari.

Persone con e senza dimora saranno fianco a fianco durante la grande cena gratuita (alle ore 20.30) e parteciperanno alla festa in piazza con musica, artisti di strada, messaggi e testimonianze. Parallelamente si allestirà uno stand per la raccolta di sciarpe, guanti, cappelli, sacchi a pelo e coperte da distribuire ai senza dimora. La manifestazione avrà poi il suo culmine nella dormita all'aperto, sul sagrato della chiesa, a cui si può prendere parte per l’intera durata della notte. L'anno scorso sono state quasi 100 le persone rimaste a dormire in piazza. Per maggiori info cliccate qui.

  • shares
  • Mail