Street artist all'opera sui tombini di Zona Tortona per "Sopra il Sotto - Tombini Art raccontano la Città Cablata"



La Street art "da calpestare" che abbandona i muri per dedicarsi ai tombini. E' la bella iniziativa che, da giovedì e per tutta l'estate, colorerà Zonatortona con le "tele" degli artisti, i tombini di Metroweb, titolare della più grande rete di fibre ottiche in Europa che copre capillarmente l'area metropolitana di Milano (la città più cablata d'Europa).

La società che ingloba Fastweb, in occasione del decennale di attività, ha ideato "Sopra il Sotto - Tombini Art raccontano la Città Cablata", mostra open air di tombini in ghisa reinterpretati da sedici street artist selezionati dal curatore Davide Giannella, con la direzione artistica di Gisella Borioli. Sono 108, 2501, Abbominevole, Bo130, Bros, Dem, El Gato Chimney, Faust, Luze, Maba, Microbo, Ozmo, Pho, Santy, Sten&Lex, Ufo5. In totale 30 tombini di diverse dimensioni che raccontano il mondo sotterraneo della fibra ottica.

Sopra il Sotto - Tombini Art raccontano la Città Cablata

metroweb
 primo tombino realizzato, di Abbominevole (“Metroweb”)
Abbominevole con Attilio Tono (docente Naba che ha aiutato gli artisti nella realizzazione tecnica)
l’artista 2501 con il tombino da lui realizzato “Katufus”
Tombino di UFO 5 “Labirinto di dati”, in via Tortona
Tombino di UFO 5 “Labirinto di dati”, in via Tortona
El Gato Chimney “Spin top”
UFO 5 “Labirinto di dati”
maba “Petroglifo 1”

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: