Smog, sanità e pochi parchi: gli stranieri intervistati dalla Camera di Commercio critici su Milano

Cosa pensano gli stranieri di Milano? C’è chi apprezza la cultura e la qualità della vita e chi invece denuncia la scarsa cura, chi critica l’inquinamento e chi sottolinea le tempistiche infinite per un appuntamento in ospedale. Si arriva alla sufficienza per un rotto di collo: Milano si guadagna un misero 6 e supera, sebbene a stento, il giudizio dei leader stranieri intervistati dalla Camera di Commercio di Milano (trentuno interviste).

Bene la Milano a piedi, che guadagna un 6,4. Qualità culturale della vita intorno al 7. Ma ad abbassare l a media della città ci pensano la salute (5,5) e i pochi parchi, che raggiungono la sufficienza stiracchiata (6). I più favorevoli ad amare il capoluogo meneghino sono gli arabi, africani, asiatici. Più critici, invece, i rappresentanti dell’Unione Europea, a partire da centro e nord Europa, sudamericani e i giapponesi.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: