Emergenza Siria a Milano: soccorso ai profughi, posti quasi terminati nei centri di accoglienza

In Stazione sono giunti altri 65 cittadini siriani, e i posti nei centri sono quasi terminati

Qualche settimana fa nei centri di via Aldini e via Novara allestiti dal Comune erano stati accolti i 250 profughi siriani che erano arrivati in Stazione Centrale, e lì erano rimasti fino all'intervento istituzionale .

Ieri - martedì 29 ottobre - altri 65 cittadini siriani giunti in Stazione Centrale sono stati accolti nei due centri che abbiamo citato.

Sono ormai dieci giorni che i profughi attendono che sia definito il loro status giuridico, in modo che il loro viaggio possa continuare verso gli Stati del Nord Europa, e la situazione inizia a farsi critica. Anche perchè i posti nei centri di accoglienza sono quasi del tutto terminati.

Spiega l'assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino:

"Siamo giunti al punto di non poter più soccorrere se non pochissime persone. L'accoglienza dei cittadini siriani che transitano per Milano è tornata ad essere un’emergenza nell’emergenza. Il Governo deve dare al più presto una risposta a queste persone e agli enti che li ospitano, affinché la condizione in cui si trovano non diventi un dramma senza fine. È assurdo dirlo, ma una volta esauriti questi ultimi posti previsti dalla convenzione con la Prefettura, non potremo più accogliere nemmeno le mamme con i bambini"

Si segnalano intanto anche alcune truffe messe a segno a danno dei cittadini siriani: alcune persone infatti hanno chiesto loro soldi per essere portati a destinazione

Dall'allestimento dei centri, avvenuto lo scorso 18 ottobre, sono passate circa 500 persone. Alcuni si sono solo fermati per la notte e poi hanno lasciato la città.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail