Ragazzo gay pestato in Corso Como a Milano


A volte è una roba che ti senti addosso, è solo una sensazione perché poi dici che comunque non sono tutti così. Sono pochi attimi, però parecchio intensi. Secondi durante i quali ti chiedi che gente c'è al mondo. Pochi minuti fa ho letto la notizia del pestaggio ai danni di un ragazzo gay in Corso Como a Milano. Alle 19.30 dello scorso 28 maggio, sotto la luce del sole. A quanto ho letto nessuno ha mosso un dito.

Pestato perché all'apparenza gay, non conosceva i suoi aggressori. Sembrava gay e quindi è stato picchiato. Gli aggressori, secondo la testimonianza della vittima sono sudamericani. Evitiamo di innescare polemiche razziali, dato che due giorni fa è successa la stessa cosa a Napoli e gli aggressori erano italiani con la testa rasata. E poi ci sono sindaci che polemizzano con il gay pride, che lo vogliono vietare, che non danno il patrocinio, perché secondo alcuni è inutile, anzi è fastidioso. E alla fine resti con l'amaro in bocca e l'unica cosa che riesci a pensare, che continui a pensare, è "ma che gente c'è in giro?"

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
36 commenti Aggiorna
Ordina: