Milano ad agosto: 10mila negozi aperti e buoni lavoro per i giovani



La battaglia per non far morire Milano ad agosto è aperta da giorni. Nel periodo di maggiore affluenza vacanziera la maggioranza dei negozi chiude. Ma la tendenza sta cambiando. Che forse ci siano meno soldi?

In accordo con il Comune i commercianti che hanno garantito almeno due settimane consecutive con le serrande alzate ad agosto sono passati da 5mila a quota 9.446, a cui si aggiungono 1.090 negozianti che rinunceranno alle ferie nelle due settimane centrali (come richiedeva il bando) per ottenere i fondi da mille a 5mila euro messi a disposizione dal Comune per lavori di ristrutturazione. Una trattativa è aperta anche con i panificatori "perché il 50% tenga aperto".

Inoltre, per "combattere il lavoro nero" e dare una mano ai commercianti sprovvisti di personale, la giunta approverà l’erogazione di buoni lavoro per 120mila euro destinati a studenti in vacanza sotto i 25 anni che lavoreranno in locali o negozi della città ad agosto.

Foto by Andrea LD, Flickr

Ogni ragazzo potrà lavorare al massimo 15 giorni e sarà retribuito secondo la tariffa oraria del lavoratore che andrà a sostituire. I voucher saranno acquistati presso l'Inps dai singoli commercianti e saranno poi rimborsati dal Comune, mentre gli studenti potranno incassarli alle Poste. Secondo le stime fornite dall'assessorato, dovrebbero essere garantiti i voucher a circa 130 studenti, a cui sarà anche fornito un periodo di formazione.

Se rientrate nella fascia di età suddetta e vi interessa partecipare all'iniziativa rimanete sintonizzati vi diremo come fare.

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: