La senzatetto a seno scoperto in Stazione Centrale e l'ipocrisia de Il Giornale

La zona è degradata e popolata da clochard com'è sempre stata. Perché questa foto deve diventare emblematica? Una domanda retorica.

Innanzitutto va detto che non è sicuro che la ragazza in questione sia una senzatetto, potrebbero esserci mille altre ragioni per cui la donna ritratta nella foto de Il Giornale (qui immagine e articolo) si sia ritrovata sdraiata per terra, appoggiata su un giaccone o uno zaino, con il seno scoperto. L'ipotesi più probabile è quella della senzatetto, visto anche la zona in cui è stata scattata (Stazione Centrale), ma poco importa. Quello che importa è che Il Giornale parte da questo scatto per lanciarsi in una filippica contro la giunta Pisapia:

"Questa foto può essere il simbolo della Milano di oggi. Una città in cui una donna - chiunque essa sia - può restare sola, nuda e abbandonata in mezzo a una strada frequentatissima a due passi dal centro e dai nuovi quartieri. Ma non c'è spazio per la retorica su emarginazione e nuove povertà. Non si può girare la frittata col buonismo, ne abbiamo sentito fin troppo. La stazione, dopo i lavori, oggi al suo interno è un'ottima galleria commerciale. Ma basta mettere il naso fuori e si fa i conti con il peggior degrado che si sia visto da tanti anni a questa parte. E il degrado è insieme causa ed effetto del degrado sociale. Certo, buttarla in politica è sbagliato. Ma la zona era stata recuperata, almeno dal punto di vista della sicurezza e dell'ordine estetico, e quel recupero è stato vanificato in pochi mesi.

La zona era stata recuperata? Personalmente mi sono recato una miriade di volte negli ultimi anni in zona Centrale, nei sottopassi lì vicino e nelle vie più prossime, ma di recupero ne ho sempre e solo sentito parlare. La Stazione è diventata più chic, ma le cose là fuori continuano ad andare sempre allo stesso modo. E di persone che dormono negli angoli più improbabili, al freddo, mezzi svestiti, nell'indifferenza generale, se ne sono viste centinaia. Com'è anche noto a tutti che ogni anno centinaia di barboni debbano affrontare (qualche volta anche per scelta) i gelidi inverni milanesi.

Questa volta cosa cambia? Cos'è che fa sì che questa foto scateni l'indignazione del quotidiano milanese? Da parte di chi accusa sempre, e spesso a ragione, la sinistra di eccesso di buonismo, non ci saremmo aspettati lo stesso tipo di cortocircuito, dal momento che è evidente che è solo ed esclusivamente il seno scoperto di questa ragazza ad aver impressionato. È abbastanza per far sì che questo debba diventare un caso, una foto emblematica, quando ogni giorno la stessa situazione si vede a ogni angolo (ovunque, non solo in Centrale), ogni giorno passiamo accanto a senzatetto che dormono? Perché questa volta ci si deve indignare per "l'indifferenza generale"?

Sembra più che altro che Il Giornale abbia voluto prendere una foto forte e utilizzarla in modo pretestuoso per colpire una giunta a lei avversa, e a cui è difficile imputare colpe per il degrado di zone che sono degradate da un'eternità. Eppure così si legge:

Aveva promesso misure per «combattere il degrado, rivitalizzare strade, piazze, quartieri», per permettere a cittadini e associazioni di «riappropriarsi degli spazi». Per ora abbiamo visto smantellare quel che era stato fatto prima. Ma l'arcobaleno di una città più buona e più giusta che era sorto come un presagio in un venerdì preelettorale di maggio sembra tramontato intorno alle 17 di un pomeriggio di novembre, in via Tonale.

Al di là della chiusura evocativa, cos'è che c'era prima ed è stato smantellato? Con la giunta Moratti/De Corato c'erano forse meno senzatetto in Centrale? No, però c'erano i militari con i mitra in braccio (che, a fasi alterne, ci sono ancora) che contro questo tipo di situazioni nulla potevano (e chi può, se non i volontari di Caritas e simili?) e c'erano le fantomatiche "ronde" leghiste. Rimedi perfettamente inutili contro degrado e povertà. Al massimo potevano servire a far spostare i senzatetto un po' più in là, dove forse c'era meno probabilità che certe foto venissero scattate.

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: