Bar Tabacchi Loreto Uno: suicida Andrea Sannicandro, il gestore strozzato dagli usurai

andrea sannicandro suicida bar tabacchi vilae monza

Forse qualche volta sarete passati anche voi al bar tabacchi Loreto Uno. Si trova in viale Monza al civico 9: io qualche caffè da quelle parti l'ho bevuto, e mi ha fatto un certo effetto scoprire che il proprietario si è impiccato l'altra notte. Aveva trentamila euro di debiti, i soldi erano arrivati da quelle finanziarie che leggiamo offrirsi sulla free press "prestito subito, anche protestati". Viveva dalle parti di Varese, si era fermato nel bar con una scusa, e ha messo fine alla sua esistenza.

Andrea Sannicandro, 52 anni, si è suicidato nel seminterrato del bar, lasciando una lunga lettera in cui faceva nomi e cognomi di chi lo voleva strozzare. Di uno, in particolare: un imprenditore 34enne bresciano, le cui generalità non sono ancora state diffuse, ha lasciato scritto "Quell'uomo mi ha rovinato la vita, prendetelo". Il bar di Sannicandro era celebre all'epoca d'oro di Mora & Fabrizio Corona, era frequentato dal sottobosco di veline e presunti vip che luccicava nello stardom grazie ai maneggi della LM Management.

In giro si trova poco su questa triste vicenda di metà luglio: si legge qualcosa su Cronaca Qui. Nel caso abbiate la sfortuna di trovarvi impigliati in vicende del genere, ci sono varie organizzazioni antiracket e antiusura cui rivolgersi, anche in Lombardia.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: