L'autobiografia degli Elio e le Storie Tese

Sono uno dei gruppi milanesi per eccellenza, basti ricordare la mitica sigla delle serate dello Zelig negli anni '80 "La cunesiun del pulpacc", cantata in dialetto maccheronico. Gli "Elii", dopo più di vent'anni di carriera pubblicano la loro autobiografia contenente aneddoti e considerazioni raccontati da amici e nemici della band. Il libro "Vite Bruciacchiate" ripercorre la storia del "complessino", cominciata e consolidatasi in alcuni locali storici milanesi come Le Scimmie, il Capolinea o lo stesso Zelig. Presentazione questo pomeriggio alle 18,30 alla Feltrinelli di Piazza Piemonte.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: