Una divisa per i taxisti di Milano

taxidriver

L'idea è dell'assessore alle Attività produttive, Giovanni Terzi: dotare i taxisti milanesi di una divisa. Che il decoro dei taxisti sia diventato importante lo dimostra anche il recente “dress code” voluto dal Comune di Roma. Qui però si va oltre, con una vera e propria divisa e promettendo che verranno interpellati gli stilisti, ma anche i taxisti.

Da una parte c'è da dire che un po' di decoro non guasta. Personalmente, le poche volte che sono stata in taxi sono stata sfortunata: sono salita su mezzi davvero malconci che sembravano essere stati utilizzati il giorno prima per un trasloco... Eppure, mi dico, ho pagato la stessa tariffa dei taxisti che curano invece la propria auto ed il proprio aspetto in maniera maniacale...

Voi cosa ne dite? Divisa si, semplice "dress code" alla romana, oppure libertà assoluta?

  • shares
  • +1
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: