La Casa dei Diritti: apre a Milano il luogo "contro tutte le discriminazioni"

L'inaugurazione venerdì 13. A gennaio lo sportello contro la violenza sulla donna e a supporto degli stranieri di seconda generazione.

La Casa dei Diritti apre questo venerdì. Un "luogo contro tutte le discriminazioni", così è stato presentato lo spazio voluto dal Comune in via De Amicis. Per il momento si parla di dibattiti, conferenze ed eventi; ma il grosso dovrebbe partire da gennaio, quando aprirà lo sportello contro la violenza sulle donne e quello per le seconde generazioni. Ma esperti saranno presenti per aiutare tutte le vittime di discriminazione, per il genere o orientamento sessuale.

Ad occuparsi del tutto in prima persona è l'assessore al Welfare Majorino che chiede ai cittadini di farsi avanti: "Chiunque abbia idee e proposte si faccia avanti" per organizzare eventi e incontri. A gennaio, a rotazione, saranno ospitate le associazioni che si occupano di diritti in tutti i loro aspetti possibili. Per fare un esempio, una delle prime associazioni che dovrebbero prendere parte al progetto è Save the Children, che farà assistenza per i miniori stranieri non accompagnati.

L'anno prossimo inoltre sarà questa la sede del registro del testamento biologico, per il momento i milanesi possono esprimere le proprie volontà su tre punti: trattamenti sanitari in caso di perdita di coscienza permanente o irreversibile; donazione di organi; cremazioni e dispersione delle ceneri. In attesa che si sposti alla Casa dei Diritti, lo sportello per la raccolta della dichiarazioni si trova in Largo Treves: è possibile prenotare l’appuntamento per la consegna della dichiarazione telefonando al numero 02.88.45.33.85 oppure scrivendo a dichiarazionevolonta@comune.milano.it.

Sempre in attesa dello spostamento, è Majorino a incentivare i milanesi ad approfittare di questa possibilità: "Questo ufficio è il frutto di una richiesta fortissima di un diritto da parte della cittadinanza, ma adesso serve una legge. Quello che chiediamo al Parlamento è di smetterla con il suo immobilismo su questo tema".

  • shares
  • Mail