Sondaggio: sesso orale a scuola in cambio dell'iPod?

sesso a scuola in cambio dell'ipod

Oggi il Corriere cartaceo spara la bomba in prima pagina: "Sesso a scuola in cambio dell'iPod", una notizia che di certo farebbe gola agli amici di Melablog. In sintesi: in varie scuole milanesi, anche alle medie, sarebbe partito da tempo una specie di mercimonio in cui le ragazzine vendono qualche loro scatto seminude, o offrono sesso orale in bagno in cambio del ben noto lettore mp3 di casa Apple, o anche abiti firmati, scarpe, o ricariche telefoniche.

A raccogliere dodici segnalazioni in un anno su questo tema, è stato il Reparto di Pediatria e dell'Area Adolescenza del Fatebenefratelli. Una al mese: secondo Landi di Chiavenna, Assessore alla Salute, si tratterebbe solo della punta dell'iceberg. Probabile: di storie del genere una volta se ne sentivano di ancora più squallide - e ce ne sono ancora, chiaro - di chi magari per qualche grammo di cocaina o di hashish, era disposta esattamente alle stesse pratiche sessuali di cui sopra, sempre nei bagni della scuola.

Brutte storie, ma forse nulla di nuovo sotto il sole: oppure si. Voi cosa ne pensate?

Foto | SuicideGirls.com

  • shares
  • +1
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: