Sciopero dei mezzi Atm e Trenord 16 dicembre 2013: la situazione, aggiornamenti

Come è andato il vostro sciopero dei mezzi prenatalizio?

Lo sciopero dei mezzi pubblici indetto per oggi, lunedì 16 dicembre, e da poco conclusosi - era infatti stato indetto dalle 8.45 alle 12.45 - ha messo a dura prova pendolari e cittadini, dato che ha avuto un'adesione quasi totale. Chiuse le linee della metropolitana (M1, M2, M3 e M5) e numerosi disagi ci sono stati anche sui mezzi di superficie. I pochi mezzi circolanti sono stati presi d'assalto.

Oggi ha scioperato anche Trenord-Rete Ferrovienord, dalle 9 alle 13: interessate le linee Milano-Saronno-Como, Milano-Saronno-Novara, Milano-Saronno-Laveno, Milano-Asso, Brescia-Iseo-Edolo, Saronno-Seregno, linea suburbana Milano Seveso/Mariano/Camnago e linea suburbana Milano Saronno. Possibili modifiche alla circolazione anche sulle linee che transitano nel Passante Ferroviario (S1, S2, S9, S13). Il servizio aeroportuale Malpensa Express è garantito con servizio autobus sostitutivi con partenza e arrivo da/a Milano Cadorna (Via Paleocapa 1) e Milano Porta Garibaldi (Piazza Freud).

Ovviamente, come conseguenza, gli spostamenti sono stati molto difficoltosi per l'intenso traffico, con strade completamente congestionate - o più congestionate del solito, dipende dai punti di vista -. Almeno, come sempre, è stata confermata l'assenza di Area C: il ticket d'ingresso nella cerchia dei Bastioni non si dovrà pagare per tutta la giornata (resta attivo invece il divieto di ingresso per i veicoli oltre i 7,5 metri).

Intanto la situazione dell'aria che respiriamo è pessima, e non si esclude che si possa raggiungere il decimo giorno di sforamento dei livelli di guardia di Pm10 (50 microgrammi per metro cubo). Se così sarà è possibile il blocco dei diesel Euro 3 a partire da mercoledì 18 dicembre.

  • shares
  • +1
  • Mail