Enjoy: quanto costa e come funziona il terzo car sharing di Milano

Prezzi, utilizzo e iscrizione. Come fare per salire sulle 500 rosse.

Enjoy: quanto costa

Enjoy, il nuovo car sharing di Milano targato Eni arriva a Milano con una prima flotta di 300 Cinquecento (diventeranno 650 a gennaio) e lancia così la sua sfida a Car 2 Go. Una sfida fatta di concorrenza su tutti i fronti: iscrizione, costi e facilità di utilizzo. Vediamo quindi quanto costa e come funziona Enjoy.

Quanto costa Enjoy. A differenza di Car2Go, non c'è nessun costo di iscrizione e anche il prezzo di utilizzo è più basso: 25 centesimi al minuto contro i 29 delle smart. Non solo: c'è anche la possibilità di mantenere il noleggio della vettura dopo averla parcheggiata, al costo ridotto di 10 centesimi al minuto.

Come funziona. Il meccanismo è molto simile a quello dei rivali tedeschi: basta scaricare una app sul smartphone in cui è possibile vedere dove si trovano le macchine più vicine. In alternativa si può vedere anche sul sito o semplicemente noleggiarne una che si trova libera per strada. A questo punto la si prenota con un clic. Non serve nemmeno la tesserina (e quindi non c'è bisogno di recarsi in un negozio per completare la registrazione), perché è sufficiente avvicinarsi alla macchina prenotata e sarà la stessa 500 ad agganciarsi allo smartphone e ad aprire le portiere.

Il parcheggio e l'area C. Come nel caso di Car2Go, sarà possibile parcheggiare su strisce blu o gialle ed entrare senza limiti nell'area C. Non si può, invece, sfruttare le corsie preferenziali di taxi e bus.

I vantaggi. Il vantaggio principale è ovviamente che si tratta di vetture a quattro posti (cinque posti per la cinquantina di Fiat 500 Xl che saranno a disposizione) e non a due. Qualche difficoltà in più potrebbe arrivare dal parcheggio, dal momento che riuscire a trovare un buco per le smart è davvero la cosa più facile che esista.

Il servizio partirà domani, al più tardi giovedì. Le 500 saranno tutte rosse, si riconosceranno dal logo Enjoy sulla portiera e avranno come sponsor Trenitalia. Le vetture totali sono ora 1.300, non resta che attendere di vedere se entro fine anno, quando scadranno i termini, ci saranno altri operatori pronti a entrare in un mercato che si sta rivelando pieno di potenzialità.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: