Letizia Moratti porta al Viminale la sua crociata contro le droghe


Letizia Moratti, in quanto sindaco di Milano, va al Viminale con una proposta. Riguarda la droga e lo spaccio ed il rispetto delle tabelle ministeriali da parte dei giudici quando hanno davanti un imputato che è stato pescato in possesso di droga.

In poche parole, una volta incassato il sostegno del Prefetto Lombardi, il nostro sindaco ha deciso di richiedere al Viminale che vengano eliminati gli sconti di pena per gli spacciatori, ossia l'eliminazione della possibilità di patteggiamento per i reati di spaccio, e l'abolizione della discrezionalità da parte dei giudici quando si trovano davanti qualcuno fermato in possesso di sostanze.

Eliminare la discrezionalità significa che il giudice non deve valutare le condizioni (economiche, sociali ecc.) del soggetto, ma seguire le tabelle ministeriali relative al possesso di stupefacenti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: