Fiera di Sinigaglia, nuove ipotesi per lo spostamento: Romolo o Navigli?

Il contratto per l'area di via Valenza è scaduto da giugno. Si cercano alternative per spostare la storica fiera milanese.

Dove sposteranno la Fiera di Sinigaglia? Della questione si parla da otto anni, quando il celebre mercatino milanese venne dirottato in Porta Genova per consentire gli interminabili lavori della Darsena. Un luogo che ha penalizzato la Fiera, secondo molti, e quindi con il contratto tra Rfi - proprietario dell'area - e il Comune scaduto, si torna a parlare delle possibili alternative.

Le alternative per le 180 bancherelle del sabato erano Romolo, per la precisione in via Picchi, piazzale Pagano (dove la fiera si svolgerebbe di domenica) o ancora il parcheggio di Romolo. Se alcune ipotesi non piacciono agli ambulanti, quest'ultime non piacciono invece ai commercianti della zona, che temono che gli ambulanti distolgano l'attenzione dai loro negozi e che l'occupazione del parcheggio complichi la vita di chi vuole arrivare in centro lasciando la macchina alle porte della città. L'ipotesi di piazzale Pagano ha anche il problema del Parco Pallavicini, che si teme possa venire invaso dagli abusivi.

Come se ne esce? Intanto è spuntata una nuova ipotesi (zona Navigli) di cui si dovrà discutere, ma soprattutto verrà lanciato un sondaggio/consultazione con i distretti urbani del commercio per capire quale può essere la soluzione migliore. Un metodo che dovrà comunque essere rapido, visto che il contratto per l'area di via Valenza è scaduto a giugno.

Fino ad allora, comunque, la Fiera lì resterà, grazie a quello che sembra essere un accordo tacito tra Rfi e il Comune. Il problema, però, è che la società proprietaria dell'area ha fretta di liberarsi della Fiera per dare il via ai suoi "progetti di valorizzazione per l'area privata". Che ci sia allo studio qualche nuova megacostruzione immobiliare?

  • shares
  • +1
  • Mail