Metro 4 Milano: le fermate di Linate e Forlanini a rischio. Si pensa al piano B per l'Expo 2015

Dalla metropolitana nuova di zecca alla navetta che porta i turisti al passante ferroviario.

Della Metro 4 si pensava che almeno le due fermate indispensabili in vista dell'Expo 2015 si sarebbe riusciti a farle; quelle di Forlanini e Linate, che dovrebbero permettere ai milioni (per ora solo auspicati) di visitatori che sbarcheranno all'aeroporto cittadino di arrivare rapidamente almeno al passante ferroviario e da lì raggiungere i padiglioni di Rho-Pero.

Qui, almeno, eravamo rimasti. Con l'annuncio di Pisapia dello sblocco dei fondi e le tempistiche certe per queste due fermate su 21 entro il 2015. E invece, a quanto pare, anche queste due sole fermate sono a rischio. Come tutto ciò sia possibile non è ancora dato sapere, ma intanto si comincia a ragionare del possibile piano d'emergenza.

Piano d'emergenza che consiste semplicemente in navette che da Linate arrivante al passante ferroviario di Forlanini. Dal piano originario di 21 fermate entro maggio 2015 si arriva così alle corriere che portano i turisti al passante ferroviario. L'immagine di una Milano moderna potrebbe uscirne lievemente ridimensionata.

Le tempistiche, d'altra parte, parlano chiaro: venerdì è stato calato il primo ingranaggio della prima delle due talpe che scaveranno nel terreno. Per i tre chilometri che servono per queste prima due fermate, servono sette mesi se tutto fila liscio (cosa che non succede mai). Siamo già all'estate 2014 ammesso che si cominci subito. Dopo ci sono da fare i binari, le stazioni, i treni, i collaudi e tutti gli intoppi burocratici che si possono mettere di mezzo.

  • shares
  • +1
  • Mail