Tunnel di Porta Nuova, spunta il divieto per velocipedi

Tunnel Via del Nord

Sono passati meno di due mesi dall'apertura del tunnel Porta di Nuova, che collega l'area della Stazione di Porta Garibaldi con in grande incrocio tra Via Melchiorre Gioia e Viale della Liberazione e solo da pochi giorni il traffico milanese è ritornato quello di sempre. Come era già stato segnalato nei post che abbiamo dedicato a questa nuova opera, qualcuno deve effettivamente essersi reso conto della pericolosità che questi 300 metri "sotterranei" costituiscono per il traffico non a motore, pedoni e ciclisti (in particolare).

Sebbene il progetto prevede percorsi ciclopedonali in superficie (in una vasta area verde, oltretutto), nessuno ha pensato che questi saranno disponibili sono a lavori finiti, ovvero tra mesi (se non anni, ma cerchiamo di essere ottimisti). Per ovviare a questo problema, la soluzione presa è la più semplice e immediata; il divieto di passaggio per velocipedi (come si legge sul cartellone luminoso a entrambe gli accessi). Analogo divieto di passaggio anche per i pedoni sul lato della destro della strada, provenendo da Porta Garibaldi. Decisione scontata in una città che si fregia del successo del servizio BikeMi ma che sembra fare di tutto per non incentivare la gente a lasciare a casa la macchina.

Il ciclista che da Porta Garibaldi deve andare verso la Stazione Centrale dovrà quindi armarsi di pazienza, cartina o navigatore satellitare e ideare un percorso a ostacoli tra i vari cantieri. Anche perché ci sono i punti della patente in gioco ora (anche se qualcuno sembra fare finta di nulla).

Tunnel Via del Nord
Tunnel Via del Nord
Tunnel Via del Nord
Tunnel Via del Nord
Tunnel Via del Nord

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: