La macchinetta mangia soldi del Parco Sempione

Macchinetta mangia soldi

Passeggiando per il Parco Sempione, vicino ai baracchini che vendono gadget in zona Piazza del Cannone potete imbattervi in una strana macchinetta che a un primo sguardo potrebbe passare inosservata, ma che a un'attenta analisi si rivela come una curiosità degna di nota (forse anche qualcosa di più).

Simile ai vecchi dispenser che girando una manovella, ovviamente dopo aver inserito la moneta richiesta, forniva pastiglie colorate di chewingum, palline di gomma che rimbalzano oppure sfere di plastica che aprendosi rivelano la classica (inutile) sorpresina. Nulla di tutto ciò.

In questo caso è necessario inserire due monete, una da 1 euro (quella che serve a pagare il "servizio") e una da 2 centesimi. Girando la consueta manovella si agisce su un meccanismo a ruote dentate che con un gioco di pressione fagocita la monetina di rame, la preme stirandola (come si faceva sui binari aspettando che passasse il tram) e imprimendo un soggetto "a tema" scelto anticipatamente. Un euro e due centesimi per un gadget personalizzato, in pratica.

Peccato che, dopo una breve ricerca in rete è facile scoprire l'esistenza del reato di "alterazione delle monete" (per esattezza art. 1.1.2 Art. 454 del Codice Penale) che rende automaticamente illegale questo dispensatore di souvenir turistici. Un'altra dimostrazione che pur di succhiare soldi ai turisti non si fanno i conti con la "legge"? Voi che ne pensate?

Macchinetta mangia soldi
Macchinetta mangia soldi
Macchinetta mangia soldi
Macchinetta mangia soldi
Macchinetta mangia soldi

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: