Il Palazzo delle Poste di piazzale Lugano pronto per la demolizione

Dopo 13 anni di abbandono, via libera all'abbattimento per poi procedere alla costruzione. Ma di cosa?

I luoghi abbandonati di Milano: le Poste di piazzale Lugano

È uno dei luoghi abbandonati di Milano più imponenti: 46mila metri quadrati in zona Bovisa dimenticati da 13 anni. E dopo vari tentativi di riqualificazione andati inesorabilmente a vuoto è arrivato il via libera per la demolizione. Lo smantellamento è già cominciato, anche se al momento si può notare solo guardando al retro del fabbricato, quello che affaccia sui binari.

Gallery: le Poste di piazzale Lugano

Fino al duemila tutta la parte che si affaccia sui giardinetti di piazzale Lugano ospitava gli impiegati delle Poste, mentre sul retro c’era lo smistamento dei pacchi, buste e lettere che arrivavano qui direttamente dentro i vagoni. Poi l'abbandono.

Negli ultimi anni il palazzone si era invece trasformato nell'Hotel Lugano (per la "riconversione" in struttura in grado di ospitare chiunque decidesse di rifugiarsi al suo interno) e ora verrà quindi raso al suolo, dopo ben tre aste con base di partenza 39 milioni di euro andate a vuoto. Con le nuove regole del Pgt, Poste Italiane può demolire per poi edificare.

Ma edificare che cosa? Si parla di un grande parco, di nuovi appartamenti. Progetti che possono ora prendere forma, visto che per portarli avanti era indispensabile la demolizione. Ma che al momento non esistono nemmeno in uno studio di architettura e che soprattutto verrebbero a sorgere in un'area in cui di nuovi appartamenti (tra CityLife e Area Portello) ce ne sono una marea.

  • shares
  • +1
  • Mail