Prestanome assolta: si era intestata 190 auto

intesta 190 auto

Vi siete mai chiesti come facciano molti immigrati irregolari a guidare una macchina in tutta tranquillità? Se sono irregolari, come fanno ad intestarsela? Come fanno a comprarla? Chiaramente, non possono, ma la soluzione c'è: la risposta è - al di là della patente... - in prestanome che in quel sottobosco di microcriminalità, si intestano decine, a volte centinaia di auto in cambio di qualche centinaio di euro per poi "girarle" a chi non ha, diciamo, tutte le carte in regola per mettersi al volante.

Certo, c'è chi va anche oltre: come una donna 48enne di Milano che qualche tempo fa fu fermata per un controllo. Al PRA, il Pubblico Registro Automobilistico, risultava intestataria di 190 autovetture. Un parco macchine da sceicco, che di sicuro non aveva mai neanche visto. Aveva preso la sua mezza, e aveva lasciato che quasi duecento persone che non avrebbero dovuto girare per strada, ci girassero. Ognuno campa come può, e fa i conti con la coscienza - o il codice penale.

La news dove sta? La donna è stata assolta ieri dal Tribunale di Milano, che ha ordinato il dissequestro delle vetture. Tutto vero: nessun reato penale, al massimo "contratto simulato", roba da codice civile. Traduzione, da multa.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: